Jannah Theme License is not validated, Go to the theme options page to validate the license, You need a single license for each domain name.
Islam ne MondoSerbia

Islam in Serbia con 5 Domande

La Serbia è un paese dei Balcani che si distingue per le sue ricchezze storiche e culturali. La diversità etnica del paese offre un mosaico di comunità con diverse credenze e culture che convivono insieme. In questo mosaico, la comunità musulmana, composta principalmente dai Bosniaci, rappresenta una parte significativa della struttura multiforme della Serbia. La popolazione musulmana, concentrata soprattutto nella regione di Sandžak, ha sviluppato un’identità specifica legata alle sue radici storiche e culturali in questa zona. In questo articolo, esploreremo la storia, le ricchezze culturali, le istituzioni religiose e le sfide affrontate dalla comunità musulmana in Serbia.

Qual’è la popolazione musulmana in Serbia?

In Serbia, la comunità musulmana è composta principalmente dai Bosniaci. Secondo i dati del 2018, ci sono 7,1 milioni di persone che vivono in Serbia. La distribuzione etnica è la seguente: l’83% sono Serbi, il 4% sono Ungheresi, il 2% sono Bosniaci, l’1% sono Montenegrini e il 10% sono di altre etnie (Rom, Albanesi, ecc.). Circa 222.828 persone di questa popolazione sono musulmani. Il 78,3% dei musulmani vive nella regione di Sandzak. Un nuovo censimento della popolazione è stato effettuato nell’ottobre 2022, e si prevede un aumento del numero di musulmani.

Quando l’Islam ha raggiunto la Serbia?

Sirbistan Ulusal Meclisi Binasi
Islam in Serbia con 5 Domande 1

Dopo la conquista dell’intera Serbia nel 1521 da parte dell’Impero Ottomano, la Serbia rimase sotto il dominio Ottomano per lungo tempo. L’Impero Ottomano, seguendo la politica classica di insediamento, portò anche i Turchi in Serbia, come fece in altre regioni. Ad esempio, subito dopo la conquista di Belgrado, furono apportati grandi cambiamenti: al posto dei Serbi e degli altri Cristiani fuggiti dall’attacco Turco, furono insediati Turchi e altri Musulmani. I Musulmani locali costruirono moschee e stabilirono quartieri intorno ad esse. Con l’aumento della popolazione, aumentò anche il numero di quartieri, e i mercati, il commercio e le arti e mestieri che si svilupparono lì diventarono il centro della città. Le popolazioni Musulmane e Serbe iniziarono a vivere insieme e a partire dalla seconda metà del XIV secolo, i Serbi iniziarono ad accettare l’Islam.

Quali sono le istituzioni che operano a nome dell’Islam in Serbia?

Novi Sad
Novi Sad

In Serbia, ci sono ufficialmente due organizzazioni islamiche principali. L’Associazione Islamica dell’Unione Serba (Mešihat Islamske Zajednice u Srbiji) e il Gruppo di Riyaseti dell’Unione Islamica di Serbia (Rijaset Islamske Zajednice u Srbiji). Attraverso queste organizzazioni, vengono condotte varie attività islamiche. Inoltre, ci sono anche diverse ONG e fondazioni come Put Sredine, Svetionik, Hasene Serbia (Hasene Sırbistan), Hayrat e Otvorina Ruka che operano in campo umanitario, sociale, culturale ed educativo. Durante il recente periodo di pandemia, hanno svolto un notevole numero di attività.

Inoltre, ci sono molti studiosi che lavorano nell’ambito dell’Islam in Serbia. Alcuni di essi includono Saffet Kuduzović, Elvedin Pezić, Sead Islamović, Dževad Golos e Adnan Mrkonjić.

Quali sono le moschee e i centri islamici in Serbia??

Bayrakli Cami Sirbistan
Moschea di Bayrakli

In Serbia ci sono molte moschee e centri islamici. Soprattutto nella regione di Sandzak. A Belgrado, la capitale della Serbia, solo la moschea Bayrakli, risalente al periodo Ottomano, è sopravvissuta fino ad oggi. Nella regione di Sandzak, invece, sono rimaste molte moschee e centri islamici del periodo Ottomano. Ufficialmente, c’è il Centro islamico di Gazilar a Novi Pazar e il Centro islamico della Moschea di Abu Hanifa a Sjenica (Siyenica). Inoltre, ci sono ancora in corso la costruzione di nuovi centri islamici.

Quali sono i problemi che affrontano i musulmani in Serbia?

Belgrad
Bengrad

A causa della predominanza della popolazione Serba Cristiana nella maggior parte del paese, possono sorgere problemi riguardanti la disponibilità di cibo halal e luoghi di culto nelle città al di fuori della regione di Sandzak. Inoltre, si nota una carenza di sviluppo nelle città in cui vivono principalmente i Musulmani. I dirigenti Serbi nel paese tendono a dare priorità ai cittadini Serbi etnici nell’occupazione nei settori governativi, il che può ostacolare lo sviluppo dei musulmani Bosniaci in Serbia.

Questo articolo è scritto in turco: https://www.bidunyahaber.org/5-soruda-sirbistanda-islam/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio